Le FAQ - Guida al sesso anale

 


From: CdNP
Newsgroups: it.discussioni.sessualita
Subject: Re: Chi ha voglia di tradurlo???
Date: Sun, 05 Mar 2000 06:03:03 +0100


INTRODUZIONE
(certo, come volevi cominciarlo il sesso anale? :-) )

Mettere in atto alcune fantasie sessuali e' piu' difficile rispetto ad altre e dire alla vostra amate che siete interessati a entrare nella sua uscita e' una delle piu' dure.
Il sesso anale e' un argomento difficile da discutere perche' molte persone lo considerano un tabu', o sporco, o immorale o potrebbero aver paura di provarlo semplicemente perche' l'idea li inorridisce.
Ma se siete a vostro agio l'uno con l'altra e se avete appurato che e' qlcs che piacerebbe ad entrambi provare e siete pronti a sperimentare in un'atmosfera rilassata e aperta, allora il sesso anale puo' essere una esperinza fantastica. Destra fuori (Cosa significhi Right off mi sfugge, sara' una delle solite tortuose esclamazioni inglesi) ammettiamolo pure, la prima volta, le primissime volte che sarete penetrate analmente ci sara' del dolore. Ci sono alcune cose che potete fare per minimizzarlo, ma dovreste essere consapevoli all'inizio che state pensando a qualcosa per cui il vostro corpo non e' stato naturalmete concepito.

SICUREZZA
Questo dovrete deciderlo da soli. Se siete coinvolti in una relazione duratura e strettamente monogama vi potete sentire perfettamente sicuri nel penetrare il posteriore della vostra partner senza un profilattico.
Io mi sento di consigliarlo cmq. Il sesso anale e' una delle vie piu' comuni di trasmissione del vrus dell'AIDS e c'e' un mucchio di altre malattie e infezioni che possono andare avanti e indietro attraverso membrane che non sono davvero concepite per queste genere di frizioni. Indossate un profilattico (bello indossare, no? :-) ).
PULIZIA
Parliamone cmq.
A questo dovrebbero arrivarci tutti, ma assicuratevi che le parti di entrambi siano pulite. Non e' una cattiva idea andare di intestini un'ora prima o qlcs del genere e assicuratevi di lavarvi dopo. Se siete molto nervosi e sentite che non riuscirete a rilassarvi per paura di "incidennti", potreste considerare la possibilita' di farvi un clistere prima. Non e' assolutamente necessario (gli "incidenti" sono improbabili in circostanze normali e il vostro amante dovrebbe certamente comprendere qualunque cosa accada) ma se cio' contribuisce alla vostra pace mentale allora tutti i mezzi sono validi, fatelo.

LUBRIFICAZIONE
In cima alla lista degli elementi strettamente necessari c'e' un buon lubrificante (Cosa sulla quale mi permetto di dissentire, tanto per restare in tema, NDT). Il retto non genera la naturale scivolosita' che si ritrovano nella vagina e nella bocca e ogni piccola cosa aiuta. Lubrificanti a base acquosa sono ecessari quando si usano preofilattici e guanti di gomma (Per carita', non sono la stessa cosa!!!) per non degradare il lattice stesso. K-Y e' facile da trovare in ogni drugstore o grocey (perche' tradurre? Se vi servono vi servono con questi nomi, in Italia si chiamano farmacie) ma altre marche eccellenti diventano sempre piu' reperibili in negozi al dettaglio e la possibilita' di ordinare via rete offre la privacy a quelle persone che potrebbero sentirsi un po' in imbarazzo da Walgreen.

COMUNICAZIONE
Piu' importante di tutto e' l'igrediente che fara' funzionare la cosa. Si sta muovendo troppo rapidamente? Troppo lentamente? Potreste avere bisogno di un attimo di relax oppure aver cambiato opinione oppure pensare che una posizione diversa andrebbe meglio oppure davvero, davvero godere il tutto. Ditelo al vostro amante!

POSIZIONI
Ci sono alcune posizioni che possono rendere piu' semplice e meno doloroso, se vi prendete il vostro tempo, un rapporto anale.
La piu' banale delle posizioni e' di mettere la vostra partner sulla schiena, le gambe aperte e/o alzate. Mettere uno o due cuscini sotto il sedere le aiutera' a posizionarsi meglio per l'accesso e per la comodita'.
Un'altra posizioe per la partner sara' quella di essere sui gomiti ed i ginocchi (pecorina). Questa posizioe consente un accesso piu' semplice, ma incoraggia anche naturalmete la vostra partner ad irrigidire i muscoli dell'addome e dell'inguine. Potete evitare questo mettendo un qlch tio di supporto il suo torace o addome, ad esempio un cuscino. Il giadere su un cuscino faccia in avanti e' piu' comodo e fa si' che la vostra parter apra le gambe verso l'esterno, un piu' semplice angolo di penetrezione.
Potreste anche voler provare ad avere la vostra partner sul fianco. Le gambe devono essere in una poizioe a forbice: la gamba superiore distesa in avanti o piegata di fronte al torace e l'altra distesa vericalmente (posizione a Superman, NDT). Questa e' piu' semplice per entrambi da mantenere per un tempo piu' lungo e potrebbe aiutare a rimuovere alcune resistenze psicologiche se siete entrambi sullo stesso livello, premendo l'uno verso l'altra.
La parte ricevente potra' anche decidere di stare sopra, dove puo' avere il completo controllo sul processo (Questo ci sentivo a scriverlo cosi'!!! :-) ).

ANALINGUS (E che sara' mai? Mah! :-) )
Come con ogni tipo di sesso, dovrete farvici le ossa. Cominciate con l'accarezzare, baciare, toccare e giocare con le reciproche zone erogene, oggi cosa che fareste normalmente per eccitare l'altro. Se siete quello che fornisce l'uccello (Giuro che e' scritto cosi'... NDT) dovrete volere che la vostra partner sia la piu' eccitata possibile prima di cominciare. Io suggerirei il sesso orale. Fatele ansimare da piacere e poi, molto naturalmente, prendetevi gradualmete la via dell'ano.

Nota importante: una volta che una qualunque parte del vostro corpo (lingua, dita, genitali, toys o qualunque altra cosa) ha toccato il suo ano non riinfilatela nella vagina e on mettetela in contatto col clitoride perche' questo potrebbe causare delle infezioni successivamente. Per ua maggiore sicurezza io raccomado di usare barriere (dighe dentali), sottili pezzi di lattice che vi permettano di leccare senza correre troppi rischi.
Allargate le natiche della vostra partner e cercate di capire cosa potete fare per farla rilassare. Potete delicatamente tremolarle intorno al centro o lasciar scivolare la vostra lingua all'interno. Potete indurire il piu' possibile la vostra lingua e lavorare dentro in profondita'. Potete allargare la vostra lingua per fare pressione sull'intera zona esterna. E assicuratevi un ritaglio di tempo per leccare con decisione (o succhiare) il perineo, la zona tra l'ano e la vagina. Una zona sensibilissima, piea di terminazioni nervose.
Nessu motivo per starvene con le mani in mano (afferrate un microfono e Karaokate Margherita). Stimolate la sua vagina o accarezzatele il clitoride o masturbate il suo membro (in effetti la parte per gli omo era un tantinello piu' volgare, ho igentilito) e non sorprendetevi se le cose precipitano verso una situazione esplosica piu' rapidamente di quanto vi aspettaste.
Potete provare uno qualunque o oguno di questi metodi, ma dovete essere consapevoli e stare molto atteti a cio' che il vostro partner gradisce di piu'. Come con ogi altro tipo di sesso, riceverete una retroazione, dai gemiti, dal dimenarsi e dalle parole. Fateci attenzione. Se fate qualcosa che riceve una risposta positiva e potente, allora rifatelo. E rifatelo ancora

STIMOLAZIONE DIGITALE
Dopo che il vostro partner si e' abituato alla lingua potreste voler passare alle dita. Assicuratevi, prima di iniziare, che le vostre unghie siano tagliate corte e liscie. Questo e' il momento di applicare la vaselina (si ricorda che non va usata sul lattice e cmq, essendo una base grassa, alleva bene le colonie di animaletti dannosi) sull'ano e sulle vostre dita. Potreste ache voler usare dei guanti gomma o di lattice, del tipo chirurgico. Come preferite.
Ricordate, una volta usato un dito per penetrare l'ano no usatelo vicino ai suoi geniteli per evitare infezioni.
Ora che siete pronti ad iniziare, toccate delicatamente l'ano, circuendolo con le vostre dita prima di penetrarlo. E' molto importante che ci arriviate letamente, colpendo delicamente l'area intorno all'apertura, spingendo gradualmennte il cetro senza effettivamennte penetrare.
Il vostro partner dvrebbe essere il piu' rilassato possibile. Fate la strada un millimetro alla volta, lasciando che abbia il tempo di abituarsi alla presenza del vostro dito.
Una volta dentro, concentratevi nella stimolazione del lato vicino alla vagina. U movimento compressore e' estremamente utile. Mettete un altro dito dentro la vagina e premete la parete da ambo i lati. La paret e' abbastanza sottile che vi permettera' di sentire le due dita l'uno con l'altro dai due diversi lati e la stessa cosa sara' per lei. Se il partner e' un maschio, lasciate scivolare il vostro dito naturalmente lungo le curve interne finche' non sentiterete un piccolo rigonfiamento. Si tratta deklla ghiandola prostatica ed e' una delle zone erotiche piu' efficaci dell'anatomia maschile. Ancora, non vi sorprendete se questo genere di approccio risultasse in inattesi culmini di piacere.
Usare le dita aiuta lo sfintere a distendersi rendendo piu' semplice l'ingresso del fallo.

IL RAPPORTO ANALE (ah, ecco cosa mancava... :-) )
Ora che il vostro partner si e' abituato a tutta quel'attenzione la' dietro (specialmete se ha avuto qlch orgasmo nel frattempo), e' il momento per il rapporto anale vero e proprio.
La prima cosa che dovete fare e' assicurarvi che sia il pene che lo sfintere siano ben lubrificati. Non sarete mai troppo lubrificati a questo punto (se lube=lubrificante). La prossima cosa che dovete sapere e' che dovrete prendervela calma e non precipitare le cose perche' questo potrebbe causare un bel po' di dolore e rendere l'intero atto una brutta esperienza e cio' fara' ci' che sia l'ultima volta che vedrete il vostro partner da questo punto d'osservazione (vale a dire se gli fate male ora probabilmente non vorra' farlo mai piu'). Voi volete che l'esperienza sia il piu' piacevole possibile per entrambi.
Ricordatevi di stare molto attennti quanndo penetrate. Cominciate molto lentamente, giusto premendo leggermente sulla'apertura senza veramnte penetrare. Aggiungete la piu' piccola quantita' di pressione ogni volta che premete lasciando che il muscolo dello sfintere si abitui al vostro membro. Andare piano assicura anche la vostra partner che ha il controllo della situazione. Potete anche stare li' fermi e lasciare che il vostro partner si spiga all'indietro, impalandosi (scritto li', giuro. NDT) alla velocita' che preferiscono. Non vi sorprendete di perdervi a questo punto.
La chiave sta nel lasciar passare il glande attraverso lo sfintere. Ona volta successo cio', lo scivolamento del resto del pene dovrebbe essere relativamente indolore. Dopo che sarete dentro in sicurezza e le cose staranno andando bene potreste voler cambiare leggermente l'angolo cosi' da comprimere maggiormente la parte superiore del pene contro l'interno dove il passaggio e' piu' vivino alla vagina o alla prostata (che ho menzioata). Scoprirete ce questo portera' un grande piacere a entrambi.
Dopo che avrete avuto un rapporto anale alcune volte, vedrete che diventera' piu' semplice perche' il partner e' piu' rilassato, la fiducia c'e' e la penetrazione e' quasi indolore. Parlatene, capite cosa ne pensavate entrambi e chiedetevi se lo vorreste mai rifare. Potreste scegliere di cambiare posizion e usare nuovi toys, lo potete far diventare la vostra performance sessuale preferita, che una volta puo' bastare per una vita o lascialro come un atto d'amore per le occasioni speciali. E ricordatevi, il mettersi nei panni dell'altro e' un approccio corretto. Ricordatevi... Rilassatevi.

------------------
Bene.. Posso dire che non condivido molto di cio' che c'e' scritto qui dentro e che molti non-convinti leggendolo e cercando di rispettarlo a puntino diventerano isterici piu' che rilassati e giocosi e tutte le struttre e sovrastrutture consigliate piu' che rendere la cosa piacevole mi danno l'idea di renderlo ua complicazione mostruosa.
Insomma, e' una traduzione, non la mia posizionne sull'argomento.
Tsalud. :-)
--
Se le mie battute non vi piacciono non vi piaccio io.
Un terzo di comicita' nella vita e' troppo?
"Il cervello e' permaloso. Si ritorce su chi lo usa."
CdNP-Intirchito


Copyright 1999 ISD Online. Ultimo aggiornamento : 30 giugno 2000. Torna alla pagina delle FAQ

Valid HTML 4.01! Valid CSS!