Le FAQ: Malattie Sessualmente Trasmissibili
Altre malattie

Ulcera molle
causata da un bacillo (Haemophilus ducreyi).
Abbastanza rara nell’Europa centrale l’ulcera molle invece piuttosto diffusa nei Paesi tropicali in via di sviluppo.
A due/sei giorni dall’infezione compaiono nel punto di contagio ulcerazioni molli, dolorose e irregolari. I nodi linfatici nella regione inguinale possono ingrossarsi considerevolmente. La diagnosi si effettua mediante l’esame microscopico con cui si accerta la presenza dell’agente patogeno. La malattia guaribile con gli antibiotici.

Linfogranuloma inguinale
Il linfogranuloma inguinale o venereo causato da particolari ceppi di Chlamydia trachomatis ed piuttosto raro nell’Europa centrale. Nella regione genitale compaiono dei noduli soggetti a ulcerazione, ma non prima di 14 giorni dal contagio. Questi noduli poco dolorosi regrediscono spontaneamente dopo 10/14 giorni per cui vengono spesso trascurati. Il paziente si sottopone a visita medica soltanto in seguito al notevole ingrossamento dei linfonodi nella regione inguinale. Particolari complicanze possono insorgere se i linfonodi si aprono verso l’esterno (fistole) o se sono colpiti i linfonodi interni. La diagnosi si effettua accertando la presenza degli agenti patogeni direttamente nel focolaio d’infezione oppure con l’analisi del sangue. Nella fase iniziale la malattia pu essere guarita con gli antibiotici.


Tratto da: http://www.aids-info.ch/aas-i-f4.htm
Copyright 1999 ISD Online. Ultimo aggiornamento : 20 ottobre 2000.
Torna alla pagina delle FAQ

Valid HTML 4.01! Valid CSS!